“Ripartiamo insieme”, Don Federico al nuovo Consiglio: servite la comunità

“Vino nuovo in otri nuovi”. Con questo auguri evangelico il parroco don Federico ha introdotto, giovedì 21 novembre, la prima seduta del nuovo consiglio pastorale, rinnovato lo scorso 20 ottobre. Subito dopo è esploso un cordiale e sorridente: “Grazie per la vostra presenza in questo organismo ecclesiale. Grazie per aver accettato di impegnarvi personalmente per la comunità. Faremo un bel cammino insieme, dietro il Signore, la Chiesa vi ringrazia”. Il primo consiglio più che affrontare temi particolari ha richiamato le finalità pastorali del consiglio, le priorità spirituali, l’attenzione al cammino della comunità, l’impegno per risolvere le tante necessità, la passione per vivere un’esperienza coinvolgente di fede nello stile evangelico del servire. Siamo qui insieme per il Vangelo, ci ha voluti qui il Signore”. Parole intense, piene di passione pastorale e di stima chi si spende per la comunità. Don Federico ha poi toccato i tempi tipici dell’impegno dentro il consiglio pastorale. Innanzitutto questa è una “esperienza di Chiesa per noi e la nostra vita personale”. Ha invitato a “guardare la Chiesa dal di dentro per vederla diversamente”. Ma anche a “imprimere una marcia in più al proprio cammino spirituale, sentendosi i primi invitati ai diversi momenti della vita comunitaria”. Con una avvertenza: “La gente vi guarda, vi cerca, vi giudica”. Poi una richiesta: “Abbiate stima reciproca tra di voi, collaborate, siate pietre vive di questa chiesa. Amate e stimate Papa Francesco, il nostro arcivescovo Mario, la comunità. Senza vivere di rimpianti ma guardando in faccia al tempo presente nel sostenere le attività parrocchiali, oratori, feste, catechesi, celebrazioni ”. Con una preoccupazione costante: “Convergere sugli obiettivi comuni, non perdere di vista le finalità pastorali, camminare insieme, suscitare e accogliere la collaborazione di tutti, attenzione alle critiche propositive, via gli atteggiamenti disfattisti. Frenare la lingua e rimanere saldi in uno stile fraterno e positivo”. E per concludere una evidenza solare: “Tutti devono capire anche dal vostro esempio che è bello essere Chiesa, è bello vivere il Vangelo”. Una panoramica a tutto orizzonte quella di don Federico, affiancato da don Simone e dal diacono Cristoforo. La squadra ascoltava, prendeva appunti, annuiva con il capo. Una bella serata piena di intensità spirituale e cordialità umana. Ciascuno si è presentato, con il timore di non essere all’altezza del compito, ma il sorriso faceva capire che il linguaggio del cuore: ci sono, ci sto. Una fraterna bicchierata ha coronato la serata del primo consiglio pastorale nel saloncino dell’oratorio San Stanislao. Il prossimo subito operativo e “pratico” è fissato per il 20 gennaio. Poi il 22 febbraio, giornata spirituale per il Consiglio e via con il cammino per cinque anni di fede vissuta e testimoniata. Altre parole significative le aveva dette don Federico nella chiesa di San Gaudenzio, domenica 10 novembre, alla messa delle 10, quando i membri del nuovo consiglio sono stati presentati alla comunità ed hanno ritirato il “mandato” dal parroco. Un grazie sincero e orante a loro e un augurio alla comunità intera per un fervente cammino insieme

Membri del Consiglio della Comunità pastorale “Madonna della Selva”, eletto il 19/20 Ottobre 2019:

MEMBRI ELETTI DALLA COMUNITA 20191

Archivio degli O.D.G. del Consiglio